Crea sito

Perdifumo, la Madonna del Rosario in ricordo del 18 ottobre 1961

Il 18 ottobre 1961 una tromba d’aria colpì Perdifumo. Per fortuna i danni furono limitati. Ne uscì indenne anche la statua della Madonna, nonostante in chiesa si verificò il crollo di una parte del solaio. Da allora, ogni anno, il 18 ottobre si celebra la ‘Festa del Voto della Madonna del Rosario’. La Santa Messa delle 11:00 è seguita dalla tradizionale processione.

La Madonna del Rosario: tre ricorrenze volute dalla storia

La magna devozione che insiste da secoli a Perdifumo, è volta soprattutto alla Madonna del Rosario. Il culto si riafferma più volte nel corso della storia. La devozione alla Vergine Maria in questo luogo, è come rinascesse e si rafforzasse di volta in volta. Sono tre le occasioni in cui la Madonna esce in processione. Ognuna di esse ha un significato. Tuttavia, nonostante i diversi rifacimenti che richiamano la storia (e la leggenda), la devozione e la memoria, Perdifumo esprime, tramite la ricorrenza, l’identità della propria gente. In particolare, l’occasione più sentita è quella che si tiene il Martedì di Pentecoste. Assume valenza storica per la sua longevità. Quella di agosto, invece, è voluta per permettere la partecipazione di coloro che risiedono fuori dal paese natio, considerata la collocazione temporale della prima e della ricorrenza di ottobre. Quest’ultima richiama il ringraziamento per un evento climatico del 1961.

Perdifumo, la Madonna del Rosario

Perdifumo, la Madonna che viene dal mare

In Cilentola Madonna che viene dal mare…’ è una leggende ricorrente nel versante tirrenico del Monte della Stella. E chiaramente nei racconti si parte proprio dalle marine storiche prima di risalire le colline. A Perdifumo si narra di una nave che trasportava la Statua della Madonna e un Crocifisso. Il carico era destinato alla Calabria ma nelle acque antistanti le marine di Castellabate, il vascello si arrestò. Virò verso la costa solo quando i marinai pronunciarono il nome di Perdifumo. L’immagine della Vergine, giunta sulla terraferma, è trasportata nella parrocchiale del piccolo centro cilentano. In ricordo dell’evento, il martedì successivo alla Pentecoste (come accade per l’Acquasanta nella vicina Laureana), il simulacro della Madonna è portato in processione su una barca. Testimonia l’antica leggenda e la magna devozione maturata nei secoli. In molti per l’occasione rientrano a Perdifumo proprio per prendere parte ai festeggiamenti.

Un voto per la memoria: ad agosto e il 18 ottobre

Come anticipato sono tre i momenti in cui la Madonna del Rosario a Perdifumo esce in processione. Abbiamo documentato l’occasione del Martedì di Pentecoste. Ora, prima di chiudere queste brevi note sulla cultura religiosa locale, è d’obbligo spendere qualche parola sulle due ultime ricorrenze. Il 15 agosto, è la festività più recente. Nel giorno in cui la chiesa ricorda la Madonna Assunta, Perdifumo porta in processione la Beata Vergine del Rosario. L’istituzione è stata voluta, come detto poc’anzi, per consentire la partecipazione anche di chi risiede lontano dal paese. Il 18 ottobre 1961 una tromba d’aria colpì l’abitato. Il paese è in parte devastato ma non si contarono vittime. E nonostante il crollo di una parte del solaio della chiesa, la statua della Madonna non subì danni. Così, a perenne ricordo fu istituita la ‘Festa del Voto della Madonna del Rosario’.

Madonna del Rosario, 18 ottobre 2019

Giuseppe Conte

Pubblicato da Giuseppe Conte

Ho creato questo blog dove inserisco principalmente i miei scritti. Non ho pretese di originalità pur mettendo impegno e ricerca nei miei lavori. Vi invito a segnalarmi eventuali inesattezze o imprecisioni di cui mi scuso in anticipo. Per contatti [email protected] oppure per contattare me direttamente [email protected]