Crea sito

San Bernardino: il culto alle pendici del Monte Stella

Argomentare il culto di San Bernardino in Cilento non è facile. Ciò è sostanzialmente dovuto alla poca capillarità di diffusione che ne impedisce di tracciare una adeguata storiografia. In questo breve scritto ho cercato di evidenziale le particolarità presenti in alcune località. Nell’ultima parte, invece, ci occuperemo della popolarità limitatamente agli aspetti socio-culturali.

Torchiara, chiesetta di San Bernardino
Torchiara, cappella di San Bernardino

San Bernardino: il culto alle pendici del Monte Stella

Sebbene i punti di riferimento siano in apparenza scarni, San Bernardino alle pendici del Monte Stella vanta diverse posizioni ed è presente anche nella toponomastica di alcune località. In questo breve itinerario i luoghi in cui facciamo tappa sono pochi ma ognuno di essi conserva le sue peculiarità. A Torchiara è presente una chiesetta risalente al XV secolo dedicata al Santo da Siena. In paese si conserva anche una reliquia. In questo 2019, tra l’altro, ricorre il X anniversario dell’arrivo delle reliquie. Per l’occasione è previsto un programma religioso che prevede diversi momenti. Le celebrazioni si concludono Lunedì 20 maggio con la Santa Messa solenne celebrata alle ore 20:00. Prima di far tappa al convento francescano di Lustra, parliamo del culto a Stella Cilento. Anche qui è presente una chiesetta dedicata alla memoria di San Bernardino. Significativa è la tradizionale fiera che si svolge in concomitanza della festività.

Torchiara, programma San Bernardino 2019
Torchiara, San Bernardino 2019

Il convento francescano: San Bernardino e la tradizione

Secondo la tradizione il convento francescano fu fondato da San Bernardino da Siena nella prima metà del XV secolo. Situato tra le frazioni di San Martino (Laureana) e Rocca (Lustra, territorio da cui oggi dipende amministrativamente), popolarmente viene identificato anche con l’accostamento a questo piccolo centro, un tempo cuore pulsante del Cilento Antico (il convento di Rocca). Diverse sono le tracce architettoniche dei francescani nel territorio (ad Agropoli, a Gioi). Spesso tratteggiate da laboriose leggende. Ciò nonostante ad acquisire maggiore notorietà nel tempo è stato senz’altro il convento di Lustra. Non a caso è ricordato proprio come ‘San Francesco del Cilento’. Tuttavia nel corso dei secoli ha subito diversi ampliamenti. E’ variata anche la sua importanza. Strutturalmente, dalla porta centrale si accede alla chiesa, mentre sul lato sinistro si trova l’ingresso per il chiostro. All’interno si conservano bellissimi affreschi, alcuni meritevoli di restauro.

Convento di San Francesco, Lustra - ingresso
Convento di San Francesco, Lustra (fondato secondo la tradizione da San Bernardino)- nei pressi si svolge la fiera delle Palme

Nella tradizione popolare: dai proverbi alla storiografia sociale

Sebbene San Bernardino non vanti particolari patronati legati alla condizione popolare, insiste nella religiosità locale. È difficile porre alla base una accettabile motivazione che ne giustifichi il culto. Tuttavia la scarna capillarità di diffusione non è elemento di distorsione ma può aver significati più profondi che, al momento, lo scrivente ignora. l’unico collegamento plausibile e che mi impone uno spunto di riflessione, è la leggenda che vuole San Bernardino fondatore del convento francescano. La data di fondazione va a coincidere con i restanti casi trattati: Torchiara e Stella Cilento. Nella proverbialità, invece, emerge in una forma prospera in Cilento, vale a dire quella ricorrente espressività che richiama i Santi in accostamento ai cambiamenti di stagione ed ai mutamenti climatici. Si nu bbene San Bernardino nun se ammorta lu camino recita il detto. Infine, per ciò che riguarda l’assetto sociale, unica emergenza è la fiera che si tiene a Stella Cilento.

Torchiara, interno della cappella di San Bernardino risalente al XV secolo
Torchiara, interno della cappella di San Bernardino
Giuseppe Conte

Pubblicato da Giuseppe Conte

Ho creato questo blog dove inserisco principalmente i miei scritti. Non ho pretese di originalità pur mettendo impegno e ricerca nei miei lavori. Vi invito a segnalarmi eventuali inesattezze o imprecisioni di cui mi scuso in anticipo. Per contatti [email protected] oppure per contattare me direttamente [email protected]