Crea sito

San Michele, il culto dell’Arcangelo nelle Diocesi di Vallo e Teggiano

ll territorio oggi ascritto come Cilento, fu un tempo parte dell’Antica Lucania. La suddivisione ecclesiale so divide fra le diocesi di Vallo della Lucania e di Teggiano-Policastro. In questo breve viaggio ripercorreremo i luoghi dedicati a San Michele che insistono sui territori occupati dalle due Diocesi. In particolare esploreremo, seppur in modo fugace, le spettacolari grotte e, analizzeremo le tradizioni più antiche e suggestive.

San Michele - Acquavella ,Casal Velino, Sa
San Michele, Acquavella – Casal Velino, Sa (grazie a Giovanni S. per la foto)

San Michele e il Cilento: dal Monte Stella al Monte Bulgheria

Partiamo facendo il periplo del Monte Stella. Prima dell’edificazione della Chiesa di Santa Maria del Paradiso, parrocchia di Laureana Cilento era la Chiesa di San Michele Arcangelo, appartenente all’omonimo convento. A Rutino la rappresentazione del ‘Volo dell’Angelo‘ caratterizza la festività patronale. Numerosi visitatori accorrono per assistere allo storico duello in cui l’Arcangelo sconfigge il diavolo. Tracce del culto sono presenti anche ad Eredita (Ogliastro C.). Il centro di Acquavella (Casal Velino) ruota intorno alla Chiesa dedicata a San Michele. Lasciato l’antico ‘Monte Cilento’, ci spostiamo nella vicina Ascea. Raggiungiamo la frazione Terradura. Anche qui la parrocchia è dedicata a San Michele. Dopo aver toccato San Mauro La Bruca, proseguiamo verso la parte sud della provincia. Giungiamo a Poderia (Celle di Bulgheria). La cappella di San Michele risale alla seconda meta del 1700. Il campanile a cipolla, che in apparenza richiama lo stile basiliano, è in realtà postumo rispetto alla chiesa.

Rutino, San Michele
Rutino Volo dell’Angelo: San Michele (foto Clau Arrieta)

Le Grotte dal Cilento al Vallo di Diano

A Caselle in Pittari facciamo la prima tappa del nostro viaggio all’interno di una grotta. Percorriamo un breve sentiero per raggiungere il complesso carsico: due sono le cavità naturali dedicate all’Arcangelo, poste sul versante meridionale del Monte che, a sua volta, porta il nome di San Michele. Dopo aver abbondantemente lasciato i confini storici del Cilento, apriamo una parentesi sul Vallo di Diano per parlare di Sala Consilina. Con immensa devozione i pellegrini accompagnano la statua di San Michele nel santuario: è l’8 Maggio quando la Città del Vallo omaggia il suo patrono. Sul finire dell’estate, invece, fa ritorno in paese, accolto da affascinanti tradizioni. Tappa obbligata è Pertosa dove troviamo le celebri ‘Grotte dell’Angelo’ che costituiscono uno straordinario complesso carsico, richiamo per migliaia di visitatori. All’ingresso è situata una piccola edicola votiva dedicata a San Michele.

Sant'Angelo a Fasanella (SA) -
Sant’Angelo a Fasanella (SA), Grotta-Santuario di San Michele

Dagli Alburni ai piedi del Cervati

Ai margini del Cilento, attraversiamo la Valle del Calore; alle pendici degli Alburni la prima sosta è Sant’Angelo a Fasanella. Qui si trova la grotta-santuario consacrata all’Arcangelo. Secondo gli studi effettuati nel corso degli anni, la grotta fu abitata già all’epoca preistorica. In seguito il sito è diventato un luogo di culto originando un affascinante ‘Santuario rupestre’. Proseguiamo verso Bellosguardo. Risalgono alla fine del 1500 le prime notizie che testimoniano le architetture della Chiesa di San Michele: la festività patronale è l’evento più significativo per la comunità. Come per Sant’Angelo a Fasanella, l’Arcangelo ha lasciato il suo nome anche nell’onomastica della piccola Valle dell’Angelo: ed è qui, ai piedi del Cervati, che concludiamo questo nostro breve viaggio. A Valle la fede incontra la leggenda e si fonde con la storia. In località ‘Costa della Salvia’ si trova la grotta di San Michele, un tempo meta di piccoli pellegrinaggi.

Giuseppe Conte

Pubblicato da Giuseppe Conte

Ho creato questo blog dove inserisco principalmente i miei scritti. Non ho pretese di originalità pur mettendo impegno e ricerca nei miei lavori. Vi invito a segnalarmi eventuali inesattezze o imprecisioni di cui mi scuso in anticipo. Per contatti [email protected] oppure per contattare me direttamente [email protected]