San Mauro la Bruca, la festività di Sant’Eufemia

Da un paese che porta il nome di un Santo ci si aspetta la corrispondenza sia nella titolazione parrocchiale sia nella festività patronale (Come accade a Santa Lucia di Sessa Cilento). A San Mauro la Bruca, invece, vi è in parte discordanza. La chiesa parrocchiale è dedicata a Sant’Eufemia ma, tuttavia, la comunità affida la propria protezione alla giovane Martire ed anche all’Abate.

San Mauro la Bruca, foto tratta da wikipedia
San Mauro la Bruca (foto wikipedia)

San Mauro la Bruca

Sono poche le notizie che ci raccontano dei due casali. E’ certo però che vantano una storia antichissima. Una delle cause della scarna documentazione è imputabile proprio alla longevità della loro storia. Secondo alcune congetture, deducibili dagli studi affrontati nel corso del tempo, gli abitati si svilupparono intorno a due importanti luoghi di culto. Nella prima metà dell’XI secolo, quello che poteva essere il primo nucleo di San Mauro fu progressivamente abbandonato e ricostruito più a monte, arroccandosi in una posizione più salubre. Di conseguenza è riedificata anche la chiesa parrocchiale oggi dedicata a Sant’Eufemia Vergine e Martire, ricostruita ancora una volta nel 1800. Più lineare è invece la storia di San Nazario. Di certo è legata all’Abbazia in cui, secondo la tradizione, nel 940 riceve l’abito monastico San Nilo da Rossano.

Chiesa di Sant'Eufemia a San Mauro la Bruca
San Mauro la Bruca, interno della Chiesa Madre

La chiesa di Sant’Eufemia elevata a Santuario Eucaristico

San Mauro la Bruca conta meno di 600 abitanti. La sua storia seppur incerta custodisce importanti pagine. Un ruolo non marginale è occupato dalla sfera cristiana: il paese nel corso degli ultimi due secoli è stato scenario di altrettanti eventi passati alla storia come miracoli: la ‘Galleria Spina’ e le ‘Ostie profanate’. Il primo, risale alla fine del XIX secolo: i fatti si riferiscono al 14 gennaio del 1889. Il secondo, invece, è avvenuto nella seconda metà del 1900. Era il 25 luglio del ‘69: dopo settant’anni il paese sarà nuovamente sotto i riflettori per il ‘Miracolo Eucaristico’. Le cronache raccontano che nella notte ignoti penetrarono nella chiesa parrocchiale e, oltre a diversi oggetti sacri, trafugarono le Ostie consacrate custodite nel Tabernacolo. Gettate all’uscita, sono state rinvenute e raccolte il mattino seguente ed oggi conservate nella chiesa di Sant’Eufemia che è stata elevata a Santuario Eucaristico.

Sant'Eufemia. San Mauro la Bruca

Sant’Eufemia

Il territorio di San Mauro la Bruca vanta tre celesti patroni: San Mauro Abate e Santa Eufemia al capoluogo e San Nazario nella frazione. Sant’Eufemia, a cui è intitolata la chiesa del paese, si festeggia il 16 settembre. Il programma religioso ha inizio il giorno 6, data in cui si celebra il primo giorno della novena. Per la ricorrenza 2019, dal 6 al 14 settembre la Santa Messa, a cui segue la novena, nei giorni feriali si celebra alle 19:00. Il 15 settembre, vigilia della festività, alle ore 17:30 è prevista la celebrazione della messa domenicale a cui seguono i Primi Vespri e la processione con la reliquia di Santa Eufemia. Lunedì 16, invece, giorno della ricorrenza, la Santa Messa del mattino è celebrata alle 11:00. Nel pomeriggio alle 18:00 a cui segue la tradizionale processione con l’immagine di Sant’Eufemia.

Sant'Eufemia 2019
Sant’Eufemia 2019
Precedente Magliano Vetere, Santa Lucia e il pellegrinaggio al suggestivo Santuario rupestre Successivo San Matteo nella terra di Velia: un cammino fra storia e tradizione