Prima la tradizione, poi il carrello, poi… salta la processione! Accade nel Cilento

OSTIGLIANO (SA), 15 GIUGNO 2019. E’ la festa di San Vito. In diverse realtà del Cilento San Vito esce in processione; secondo le usanza locali si benedice la terra, si bacia la reliquia, si ricorda la memoria del martire. Ostigliano? Si celebra Messa ma senza la statua!

San Vito Martire
San Vito (foto Giuseppe Conte)

I fatti

Come da tradizione il 15 giugno si svolte la consueta processione in onore di San Vito. Nei tempi passati la ricorrenza era molto sentita e partecipata. Fino alla seconda metà del secolo scorso, in occasione della festività si benedivano gli animali e il foraggio per il bestiame, forse anche i pani e i prodotti della terra. La tradizione sfumò lentamente ma negli anni ‘90, sempre del 900 ultimo scorso, fu riproposta la caratteristica fiera e la processione che dalla chiesa madre giungeva nel luogo dove un tempo si trovava la cappella di San Vito. Scorre il tempo, Ostigliano mostra ancora la sua devozione ma le processioni sono meno frequentate e si decide di realizzare un carrello per favorire il trasporto delle statue.

Il carrello

Il 13 giugno 2018, per la prima volta, Sant’Antonio è posto sul carrello in ferro per consentire la tradizionale processione. Monta la polemica di chi, avrebbe preferito i ‘portatori’, ma non si trovano. Ecco cosa è accaduto lo scorso anno (riporto una parte del testo dell’articolo):

San Vito
San Vito (foto Giuseppe Conte)

… come da tradizione, le statue, fino alla ricorrenza 2017, sono state portate a spalla dai fedeli, da quest’anno, invece, vista la mancanza di portatori di Statua durante le processioni delle feste di questa Parrocchia, si è provveduto, per svolgere la consueta Processione, a costruire un carrello apposito per sopperire a tale mancanza, è questa la nota che si legge nella lettera del parroco che, ha lo scopo di giustificare la scelta. Così, lo scorso 13 giugno, la maestosa e pesante Statua di Sant’Antonio di Padova è stata collocata su un carrello di ferro, comunque affiancato e spinto dai fedeli, per consentire la processione.

Le reazioni

La scelta non fu accolta nel migliore dei modi e così, il parroco invitò per le restanti festività in programma, che chi fosse interessato a dare continuità alla tradizione dei portatori di Statua a ‘SPALLA’, di presentarsi non più tardi della mattina della festa stessa. Ma al mattino del 24 giugno non vi furono adesioni e dunque il carrello ebbe la meglio.

L’avviso dello scorso anno che invita i portatori…

Il 15 giugno 2019… salta la processione!

Se lo scorso anno l’alternativa era tra portatori e carrello, questa volta lo scenario è decisamente peggiore: … salta la processione! Si celebra la Messa presso il luogo in cui sorgeva la chiesetta senza la figura del giovane martire. San Vito rimane nella sua nicchia ma speriamo che non sia per sempre!

Pubblicato da Giuseppe Conte

Ho creato questo blog dove inserisco principalmente i miei scritti. Non ho pretese di originalità pur mettendo impegno e ricerca nei miei lavori. Vi invito a segnalarmi eventuali inesattezze o imprecisioni di cui mi scuso in anticipo. Per contatti cilento.italia[email protected] oppure per contattare me direttamente [email protected]