Cilento, il ‘latte dell’Ascensione’

Quaranta giorni dopo la Pasqua, secondo la tradizione cristiana, ricorre ‘l’ascesa al cielo di Gesù’, popolarmente identificata come ‘Ascensione’. La ricorrenza, cade di giovedì e, non essendo in Italia riconosciuta come festività, la chiesa posticipa la celebrazione alla Domenica successiva (quest’anno, da giovedì 10 maggio 2018 a Domenica 13).

LA TRADIZIONE NEL CILENTO. In occasione dell’ascesa al cielo di Gesù, i contadini raccoglievano il latte del loro bestiame – in particolare di capre e mucche – e in questo giorno non lo destinavano né alla vendita né alla produzione dei formaggi ma, lo stesso veniva ceduto in segno di buon auspicio ai passanti. Non di rado, i bambini per l’occasione raggiungevano i ricoveri delle greggi dove i pastori riempivano i loro secchielli. Il latte si beveva fresco. Talvolta, veniva usato anche per la preparazione della pasta da consumare poi convivialmente in famiglia: i ‘tagliolini nel latte’ ancora vengono preparati.

L’Ascensione, secondo i significati cristiani, ricorda la salita al cielo di Gesù dopo la risurrezione; è dunque il momento del ‘distacco’ o ancora ‘dello svezzamento’ dalla terra e il conseguente passaggio al regno dei cieli. Risiede forse su questi canoni l’usanza di donare il latte. La distribuzione costituiva un vero e proprio rituale propiziatorio al fine di porre sotto la protezione celeste il raccolto; la ricorrenza cadeva nella primavera e, dunque, quando i campi erano pronti e maturi per rendere i propri frutti alla stagione successiva (nella tradizione agricola del Cilento grano, fichi, ortaggi…). Un secondo aspetto va rintracciato nella generosità dei cilentani: spesso il latte veniva destinato alle persone meno fortunate per consentire loro di sfamare soprattutto i più piccoli. Ancora una volta è evidente il profondo legame che abbraccia la religiosità popolare, sconfinando nell’immenso patrimonio culturale di questa terra.

Pubblicato da Giuseppe Conte

Ho creato questo blog dove inserisco principalmente i miei scritti. Non ho pretese di originalità pur mettendo impegno e ricerca nei miei lavori. Vi invito a segnalarmi eventuali inesattezze o imprecisioni di cui mi scuso in anticipo. Per contatti [email protected] oppure per contattare me direttamente [email protected]yahoo.it